Comunità educante: progetto innovativo!

Comunità educante: progetto innovativo!

Il nostro progetto si connota come comunità educante estesa e radicata sul territorio: ci piace l’idea di dare la possibilità ai bambini di cogliere appieno la ricchezza di vivere la Comunità Montana del Triangolo Lariano e in particolare il Comune di Brunate.

Intendiamo sperimentare piazze, boschi, botteghe, mercati e qualsiasi spazio sociale e culturale come luoghi di apprendimento. Desideriamo dar vita ad una esperienza educativa senza mura e oltre le mura che permetta a bambini e ragazzi di vivere e scoprire il territorio, grande risorsa di scambio e sperimentazione, apprendendo attraverso esperienze concrete da rielaborare e condividere.

Non più insegnanti di discipline singole ma professionisti, educatori e mentori, guide capaci di agevolare i percorsi di interconnessione e indurre sempre maggior autonomia e autorganizzazione nei più piccoli.

Un vero apprendimento duraturo avviene attraverso il corpo, i suoi sensi, il suo impegno che si verifica, per questo crediamo in una didattica che sia esperienziale e molto legata al fuori, il cosiddetto “outdoor”.

Questo modello aiuta i bambini a trovare nel quartiere, nel territorio e nel paese i luoghi, le opportunità, le attività nelle quali partecipare attivamente per offrire il proprio contributo alla società.

La nostra idea di educazione intende coinvolgere tutto il corpo sociale a rendersi disponibile per insegnare qualcosa ai suoi più piccoli e giovani membri; il territorio in questo modo si trasforma in una grande risorsa di apprendimento, di scambio, di legame, di cimento, di invenzione societaria e di sperimentazione.

Il nostro progetto vuole essere un esempio di “comunità educante” in termini di sviluppo culturale e impegno collettivo, secondo i principi di responsabilità sociale, sostenibilità e solidarietà.

Educare e accompagnare i nostri figli e i figli degli altri, sarà meraviglioso nella misura in cui decideremo anche noi di crescere con loro e apprendere da loro. In quest’epoca è veramente necessario un capovolgimento del paradigma educativo. Noi genitori dobbiamo per primi auto-educarci alla libertà di pensiero, all’ascolto e all’osservazione, promuovendo un forte lavoro sulla genitorialità e sulle emozioni se vogliamo veramente crescere bambini indipendenti, fiduciosi e liberi, capaci di contribuire al futuro che sogniamo.


Il futuro della società cui vorremmo contribuire con questo progetto, è un futuro che vede i suoi piccoli attori coinvolti in prima persona nella propria crescita, sotto una guida attenta di adulti capaci di valorizzare i talenti di ciascuno e di promuovere lo sviluppo del loro pensiero critico.

Intendiamo sviluppare l’idea progettuale con gradualità attraverso una progettazione condivisa e l’implementazione di  tecniche educative e pedagogiche innovative in linea con le Indicazioni nazionali per il curricolo contenute nel Decreto del MIUR n.254 del 2012. E’ nostro obiettivo progressivamente consolidare sia le collaborazioni con gli altri attori di Brunate (siano essi persone o associazioni, così come istituzioni) che desiderano collaborare al progetto di comunità educante, sia con le famiglie dei bambini della comunità montana e dei partecipanti in prima persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *